Spaghetti alle tre carni

Ecco un sugo poco tradizionale fatto con tre tipi di carne e senza il classico pomodoro.
Il gusto è corposo ma anche morbido e delicato allo stesso tempo,  è un ragù molto indicato per le feste che stanno arrivando.

Rosalina
Spaghetti alle tre carni

Difficoltà:
media

Dosi:
4 persone

Costo indicativo:
medio

Preparazione:
20 min

Cottura:
35 min

Scegli tra:
carta dei vini

Scegli tra:
carta delle birre

Scegli tra:
carta oli ed aceti



» Ingredienti per: Spaghetti alle tre carni

Carne di maiale: 100 g salsiccia,
Pollo: 100 g tritata,
Carne di vitello: 100 g tritata,
Cipolla: 1 piccola,
Aglio: 1 spicchio,
Sedano: 1 gambo,
Carote: 1 piccola,
Salvia: 2/3 foglie,
Vino rosso: 2 bicchieri,
Noce moscata: 1 pizzico,
Panna da cucina: 3 cucchiai,
Sale: q.b.,

» Preparazione di: Spaghetti alle tre carni

Tritate tutte le verdure e mettetele a soffriggere con l'olio in una pentola.

Unite le carni in un tegame, ( la salsiccia di maiale va disfatta), e bagnatele con il vino rosso.

Amalgamate bene con le mani la carne e aggiungetela  alle verdure tritate che stanno rosolando in pentola.

 

Coprite la pentola con il coperchio e fate stufare rimestando di tanto in tanto.

Cuocete bene la carne, salatela e aggiungete la noce moscata.

 

Fate consumare la carne fino a che è quasi asciutta, quindi aggiungete la panna e un pò di brodo.

Cuocete gli spaghetti secondo le indicazioni scritte sulla confezione e scolateli.

Uniteli al sugo rimestando, cuocete qualche secondo  e servite.


» I nostri consigli

Siccome dopo questa esperienza ho provato a mescolare anche altre carni io vi consiglio altri abbinamenti:

1) pollo, coniglio, manzo.

2) anatra, vitello, maiale

3) agnello, maiale, pollo

Il procedimento è uguale ma nella mischia Agnello/maiale/pollo bisogna diminuire le proporzioni dell'agnello aumentando le altre.


» Curiosità

Questa ricetta è nata dalla scarsità di ingredienti nel mio frigorifero.

Ho riunito i tre tipi di carne cuocendoli come si cuoce il ragù e invece del vino bianco, (che non avevo), ho usato quello rosso.

Siccome ho dovuto rinunciare anche al pomodoro ho usato la panna che mi era rimasta.

Il risultato è stato comunque ottimo.


» Condividi


Contatta l'autore

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 

La sua richiesta è stata inviata correttamente!

Grazie!


Ricerca per autore

Ricette più cliccate

Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Frittata al forno Ricetta Filetti di gallinella al limone e prezzemolo Ricetta Torta morbidissima di pesche Ricetta Bagnet vert e bagnet russ Ricetta Cosce di pollo arrosto senza grassi Ricetta Salsicce in umido Ricetta Zucchine in carpione
Ricette più commentate

Ricetta Gelato alla fragola senza panna Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Cappellacci di brasato con burro fuso e funghi del Ristorantino del Borgo Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Torta di mele Ricetta Torta fredda alla nutella Ricetta Torta di cioccolato senza farina e lievito Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Coppette di riso con gamberi, zucchine e pomodorini
La selezione di oggi

Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Pasta al forno Ricetta Orecchiette al pomodoro Ricetta Sformatini di carote Ricetta Cipolline brasate all'aceto balsamico Ricetta Risotto alla mozzarella e gorgonzola Ricetta Sgombro arrosto in salsa verde del Ristorantino del Borgo Ricetta Spaghetti al miele Ricetta Torta Salata da invito
Le stagionali

Ricetta Pizza senza glutine Ricetta Insalata di Indivia Belga e Zucca Ricetta Risotto all'uovo Ricetta Tortino al cioccolato con gelato al caffè Ricetta Il pane ciabatta con il poolish Ricetta Risotto con polipetti Ricetta Risotto con patate e zucca Ricetta Germogli autoprodotti Ricetta Baci di dama
Pubblicità
Vuoi la tua pubblicità a pagamento su Mondo del Gusto?
Scopri come fare