Pesche ripiene alla piemontese

La fragranza si spande nell'aria all'uscita di queste fantastiche pesche ripiene dal forno.
Le pesche sono morbide e succose, il ripieno è un fragrante miscuglio di cioccolato e amaretti... e allora, che cosa aspettate a provare questa ricetta?

Rosalina
Pesche ripiene alla piemontese

Difficoltà:
media

Dosi:
4 persone

Costo indicativo:
basso

Preparazione:
15 min

Cottura:
35 min

Scegli tra:
carta dei vini

Scegli tra:
carta delle birre

Scegli tra:
carta oli ed aceti



» Ingredienti per: Pesche ripiene alla piemontese

Amaretti: 150 g,
Cioccolato: 100 g, amaro in polvere,
Acqua: 1 litro,
Zucchero: 150 + 50,

» Preparazione di: Pesche ripiene alla piemontese

Lavate le pesche e dividetele a metà e togliete il nocciolo, in una pentola bollite l'acqua con il vino bianco, i 50 g di zucchero ed i chiodi di garofano.

 

Quando l'acqua comincia a bollire tuffate le pesche e lasciatele fino alla ripresa del bollore, toglietele e mettetele nel colapasta con la parte interna rivolta verso il basso.

Nel mixer mettete le uova, gli amaretti, il rimanente zucchero ed il cioccolato in polvere, frullate fino ad ottenere una crema densa.

 

In una teglia spalamata di burro adagiate le pesche e riempitele con l'impasto.

Infornate a 180° per 20 minuti e non appena la superficie comincia a solidificarsi rimettete il rimanente impasto e continuate la cottura per una decina di minuti.

 

Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e servite.

Se volete decorarle con della granella di zucchero cospargetela prima di cuocere il secondo impasto.

 


» I nostri consigli

Il ripieno delle pesche deve essere mediamente compatto, se troppo liquido scivola fuori della pesca e finisce sul fondo della teglia, se troppo duro seccha e diventa un biscotto.

Se risulta troppo liquido aggiungete amaretti e cioccolato in polvere, se troppo denso aggiungete uno o due cucchiai di latte.


» Curiosità

Questa è la ricetta che ci tramandiamo in famiglia da gernerazioni, ma so che molte cuoche del mio territorio non usano precuocere le pesche ma le infornano da crude già farcite con il loro ripieno.

La precottura serve a preservare la forma naturale della pesca che altrimenti la farebbe appiattire per la perdita dell'umidità della frutta.

 


» Condividi


Contatta l'autore

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 

La sua richiesta è stata inviata correttamente!

Grazie!


Ricerca per autore

Ricette più cliccate

Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Frittata al forno Ricetta Filetti di gallinella al limone e prezzemolo Ricetta Torta morbidissima di pesche Ricetta Bagnet vert e bagnet russ Ricetta Cosce di pollo arrosto senza grassi Ricetta Salsicce in umido Ricetta Roast beef con salsa calda
Ricette più commentate

Ricetta Gelato alla fragola senza panna Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Cappellacci di brasato con burro fuso e funghi del Ristorantino del Borgo Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Torta di mele Ricetta Torta fredda alla nutella Ricetta Torta di cioccolato senza farina e lievito Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Coppette di riso con gamberi, zucchine e pomodorini
La selezione di oggi

Ricetta Crostino di pane con prosciutto crudo Ricetta Pesche ripiene Ricetta Cotoletta alla bolognese Ricetta Caritun Ricetta Risotto con spinaci Ricetta Crostata di ricotta Ricetta Spaghetti alle tre carni Ricetta Torta allo yogurt e rum Ricetta Torta di pesche senza grassi
Le stagionali

Ricetta Il bagnone: ricetta della Tuscia viterbese Ricetta Il Ragù della  Nonna Gigliola Ricetta Frittatine ai fiori di zucca cotta in forno Ricetta Tartare di Pesce Ricetta Biscuit per tramezzini salati Ricetta Crostata alle quattro marmellate Ricetta Risotto con pomodoro fresco, mozzarella e basilico Ricetta Pomodori sfiziosi Ricetta Calzoncello ripieno
Pubblicità
Vuoi la tua pubblicità a pagamento su Mondo del Gusto?
Scopri come fare