Pere al vino rosso (Martin sec)

Questo è una lecornia tipicamente invernale.
Guardate il loro colore, percepite il loro profumo e incantatevi con il loro sapore.
Da frutti poco apprezzati per l'aspetto poco invitante e per la polpa coriacea eccovi un fine pasto che apprezzete di sicuro.

Rosalina
Pere al vino rosso

Difficoltà:
bassa

Dosi:
4 persone

Costo indicativo:
basso

Preparazione:
5 min

Cottura:
35 min

Scegli tra:
carta dei vini

Scegli tra:
carta delle birre

Scegli tra:
carta oli ed aceti



» Ingredienti per: Pere al vino rosso (Martin sec)

Pera: 8 pere del tipo Madernassa o Martin sec,
Vino rosso: 1 bottiglia da g 750 di vino corposo tipo barbera o dolcetto,
Cannella: 1 stecca,
Zucchero: 400 g,
Arancia: scorza grattugiata,

» Preparazione di: Pere al vino rosso (Martin sec)

Lavate bene le pere e mettetele in una pentola che le mantenga in piedi.
Unite i chiodi di garofano, la cannella , la buccia d'arancia e lo zucchero.

Versate tutto il vino sulle pere e cuocete a pentola coperta pe 30/35 minuti, (la forchetta deve penetrare nella frutta con facilità)

Quando le pere sono cotte toglietele dalla pentola, mettetele in un piatto e fatele raffreddare.
Continuate la cottura del liquido rimasto nella pentola fino a quando sarà denso e gelatinoso.
Rovesciatelo con un cucchiaio sulle pere rivestendole bene con la salsa e portatele in tavola sia tiepide che fredde.


» I nostri consigli

Preferite le pere Martin sec  perchè sono piccole e quindi più veloci da cuocere, se non le trovate optate per le pere Madernassa tenendo conto che ci vorrà più tempo per la cottura.

Se avete del vino vecchio in cantina, (che sia ancora corposo) potete usarlo poichè anche se la gradazione alcolica è più alta, cuocendo l'alcool si evapora e quindi non da effetti negativi.


» Curiosità

Nel secolo scorso le pere cotte erano uno dei pochi dessert per le feste delle famiglie contadine perchè quasi tutti avevano in giardino una pianta di Martin sec o di Madernasse.

Forse si cominciò a cuocerle con della semplice acqua e zucchero, poi qualcuno aggiunse del vino e così si scoprì questa delizia!

 


» Condividi


Contatta l'autore

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 

La sua richiesta è stata inviata correttamente!

Grazie!


Ricerca per autore

Ricette più cliccate

Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Frittata al forno Ricetta Filetti di gallinella al limone e prezzemolo Ricetta Torta morbidissima di pesche Ricetta Bagnet vert e bagnet russ Ricetta Cosce di pollo arrosto senza grassi Ricetta Zucchine in carpione Ricetta Salsicce in umido
Ricette più commentate

Ricetta Gelato alla fragola senza panna Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Cappellacci di brasato con burro fuso e funghi del Ristorantino del Borgo Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Torta di mele Ricetta Torta fredda alla nutella Ricetta Torta di cioccolato senza farina e lievito Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Coppette di riso con gamberi, zucchine e pomodorini
La selezione di oggi

Ricetta Tortino agli asparagi Ricetta Crocchette di tritato con prosciutto e mozzarella Ricetta Crostata delicata ai lamponi Ricetta Torta di mais e albicocche sciroppate Ricetta Cotoletta della Lombardia e tartufo nero dell'Umbria Ricetta Pane con farina di ceci Ricetta Ostriche fine claire con arachidi, miele e salsa di soia Ricetta Marmellata di albicocche Ricetta Casatiello di Sant'Arpino
Le stagionali

Ricetta Torta di Pan di Spagna, farcita Ricetta Frittelle di pesciolini bianchetti Ricetta Petto d'anatra all'aceto balsamico Ricetta Sugo alle vongole Bimby Ricetta Ciambella di arance cacao e torrone Ricetta Trippa in umido con patate Ricetta Gelatina di zabaglione Ricetta Treccia di pane Ricetta Risotto all'Arneis del Roero
Pubblicità
Vuoi la tua pubblicità a pagamento su Mondo del Gusto?
Scopri come fare