Sorbolino, il liquore di Sorbe

Sono in pochi a conoscerla, eppure un tempo la sorba era molto comune tra pastori e contadini.
Marmellate, liquori, maschere di bellezza: dalle sue bacche si ricavano tanti prodotti. Quella che vi proponiamo oggi è una ricetta facile facile per ottenere un ottimo liquore casalingo di sorbe, chiamato Sorbolino. 

Redazione Centrale
Sorbolino, il liquore di Sorbe

Difficoltà:
bassa

Dosi:
0 persone

Costo indicativo:
basso

Preparazione:
10 min

Cottura:
0 min

Scegli tra:
carta dei vini

Scegli tra:
carta delle birre

Scegli tra:
carta oli ed aceti



» Ingredienti per: Sorbolino, il liquore di Sorbe

Sorbe: 300 g,
Zucchero: 300 g,
Acqua: 0,3 l,
Alcool: 0,3 l,

» Preparazione di: Sorbolino, il liquore di Sorbe

Tagliare le sorbe mature in 4 parti e metterle a macerare nell'alcool.

Dopo tre settimane, si prepara uno sciroppo con acqua e zucchero: versare gli ingredienti in un tegame e mescolare con un mestolo di legno finchè lo zucchero non sarà ompletamente sciolto.

Una volta raffreddato, unire lo sciroppo alle sorbe in macerazione, puntando a ottenere una gradazione di 40° circa.

Il composto deve essere fatto maturare per una settimana, poi si filtra con carta apposita e si fa riposare per un paio di mesi. 


» I nostri consigli

State attenti a non consumare le bacche di sorba quando non sono perfettamente mature; in questo caso, infatti, gli zuccheri possono trasformarsi in alcool, provocando una certa euforia in chi ne fa uso. 


» Curiosità

Il sorbo (nome scientifico: Sorbus Domestica) è un albero delle rosacee. Originario dell’Europa Meridionale e dell’Asia, cresce spontaneamente in Italia, sulle colline romagnole, nella zona di Talamone, in tutto l’Argentario e nelle macchie della Maremma e della Sardegna.

Viaggiando attraverso i secoli e ripercorrendone la storia veniamo a sapere che già i Romani apprezzavano la tenerezza e la dolcezza della sorba, soprattutto nella preparazione di liquori.
Ce ne parla Virgilio nelle “Georgiche” dov’è illustrata l’usanza di far fermentare questo frutto col grano, ottenendo la “cerevesia”, una bevanda alcolica simile al sidro.

Nelle leggende popolari la sorba matura è considerata un portafortuna.
Tutto merito delle sue intense e brillanti sfumature rosse che si credeva avessero la magica virtù di allontanare povertà e miseria. E ancora oggi i boschi di sorbo sono ritenuti propizi per la caccia, perché riserva di abbondante selvaggina.

I suoi fiori, di colore bianco, riuniti in corimbi, sbocciano sui rami in maggio.
All’inizio dell’autunno sono sostituiti da pomi di forma tondeggiante o piriforme, le sorbe, commestibili solo quando sono molto mature.

Ne esistono diverse varietà: c’è la “sorba-mela” rossa, grossa, meno aspra delle altre; abbiamo poi quella “a pera” o “a zucchetta”, di colore bianco o rosso pallido, impiegata prevalentemente nella concia delle pelli.

Ricca di sostanze pectiche e tanniche, acidi organici (specialmente acido sorbico, malico, citrico e tartarico) e sorbitolo (o sorbite), la sorba è ottima per preparare marmellate e, previa fermentazione, bevande alcoliche. Gradevoli i suoi decotti nella stagione invernale.

Con la polpa dei frutti maturi si possono ottenere, invece, ottime maschere detergenti, tonificanti e riequilibranti, adatte sia a pelli precocemente invecchiate per attenuare le piccole rughe comparse, sia a pelli irritabili per lenire le parti infiammate. 

 


» Condividi


Contatta l'autore

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 

La sua richiesta è stata inviata correttamente!

Grazie!


Ricerca per autore

Ricette più cliccate

Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Filetti di gallinella al limone e prezzemolo Ricetta Frittata al forno Ricetta Bagnet vert e bagnet russ Ricetta Torta morbidissima di pesche Ricetta Cosce di pollo arrosto senza grassi Ricetta Salsicce in umido Ricetta Roast beef con salsa calda
Ricette più commentate

Ricetta Gelato alla fragola senza panna Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Cappellacci di brasato con burro fuso e funghi del Ristorantino del Borgo Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Torta di mele Ricetta Torta fredda alla nutella Ricetta Torta di cioccolato senza farina e lievito Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Coppette di riso con gamberi, zucchine e pomodorini
La selezione di oggi

Ricetta Cheesecake Ricetta Frittata di fiori di zucca al profumo di menta Ricetta Crème Brulé Ricetta Crocchette di tritato con prosciutto e mozzarella Ricetta Streghette Ricetta Risotto all'Arneis del Roero Ricetta Tagliatelle all'ortolana Ricetta Ossibuchi alla milanese Ricetta Pappardelle con pesto di finocchi, arancia, menta e polpo
Le stagionali

Ricetta Salmone alle erbe fini Ricetta Torta di grano saraceno e marmellata di frutti di bosco Ricetta Manzo affumicato al parmigiano Ricetta Filetto di maiale ai funghi Ricetta Crostata con crema al limone Ricetta Vitello tonnato alla langarola Ricetta Lievito madre Ricetta Insalata con noci e mirtilli Ricetta Bistecchine di pollo in carpione
Pubblicità
Vuoi la tua pubblicità a pagamento su Mondo del Gusto?
Scopri come fare