Verdure in pastella

Di Laura Margheritino

 

La ricetta delle vedure in pastella è una di quelle leccornie che si presta ad essere utilizzata nel periodo invernale e possibilmente con verdure di stagione.

 

In questo caso saranno protagoniste verdure ed ortaggi, tipici di questo periodo e che fanno parte della tradizione palermitana, vale a dire i cavolfiori, i carciofi e le zucchinette verdi, che avvolti nella pastella e fritti, sono un ottimo antipasto da gustare "a scotta dito".

Redazione di Palermo
Verdure in pastella

Difficoltà:
media

Dosi:
4 persone

Costo indicativo:
medio

Preparazione:
210 min

Cottura:
30 min

Scegli tra:
carta dei vini

Scegli tra:
carta delle birre

Scegli tra:
carta oli ed aceti



» Ingredienti per: Verdure in pastella

Farina: 450 g, senza glutine,
Zucchine: 100 g,
Lievito: 25 g, senza glutine,
Acqua: 300 ml,
Sale: q.b.,
Olio di semi: 2 litri, di girasole,

» Preparazione di: Verdure in pastella

Per la preparazione della pastella occorre sciogliere 25 grammi di lievito in 300 ml di acqua tiepida; a parte mettere 450 grammi di mix di farina senza glutine (il tutto in una ciotola con bordi alti); aggiungere 2 uova e un pizzico di sale e lavorare per circa 2 minuti.

 

Versare il lievito sciolto nell'acqua e lavorare ancora la pastella per circa 10 minuti, fino a quando il composto risulterà liscio ed omogeneo; finita la lavorazione, coprire la ciotola con una coperta in un luogo caldo e lasciare la pastella a lievitare per circa 2 ore.

 

Nel frattempo pulire le verdure (carciofi, cavolfiori, zucchine)  tagliarle a fettine di circa un centimetro di spessore e sbollentarle leggeremente.

 

Quando la pastella è ben lievitata, almeno del doppio del suo volume, immergere in essa le verdure sbollentate e poi friggerle in abbondante olio di semi di girasole a 180°C.

 

Dopo aver fatto scolato le verdure in pastella, già fritte, dall'olio in eccesso, con l'ausilio di abbondante carta per fritti, servirle ben calde.


» I nostri consigli

Per rendere la pastella più croccante si deve far riposare il composto da un minimo di 120 ad un massimo di 240 minuti, ovviamente sempre in un ambiente il più possibile caldo e al coperto.


» Curiosità

Questa ricetta può essere modificata sostituendo alla farina e al lievito senza glutine, la farina di grano duro e il lievito normale, senza per questo alterarne il gusto.


» Condividi


Contatta l'autore

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 

La sua richiesta è stata inviata correttamente!

Grazie!


Ricerca per autore

Ricette più cliccate

Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Frittata al forno Ricetta Filetti di gallinella al limone e prezzemolo Ricetta Torta morbidissima di pesche Ricetta Bagnet vert e bagnet russ Ricetta Cosce di pollo arrosto senza grassi Ricetta Salsicce in umido Ricetta Zucchine in carpione
Ricette più commentate

Ricetta Gelato alla fragola senza panna Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Cappellacci di brasato con burro fuso e funghi del Ristorantino del Borgo Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Torta di mele Ricetta Torta fredda alla nutella Ricetta Torta di cioccolato senza farina e lievito Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Coppette di riso con gamberi, zucchine e pomodorini
La selezione di oggi

Ricetta Besciamella leggera Ricetta Pesche allo sciroppo di limone per l'inverno Ricetta Budino con fragole fresche Ricetta Focaccia di Susa Ricetta Polpettone al tonno Ricetta Torta Rustica profumata Ricetta Torta allo yogurt con farina di riso Ricetta Risotto con polipetti Ricetta Pane alla salvia
Le stagionali

Ricetta Spezzatino alla Contadina, al modo ravennate Ricetta Rotolini di vitello ai due gusti Ricetta Tagliolini con pesciolini bianchetti Ricetta Biscotti all'ovomaltina Ricetta Riso ai fagioli Ricetta Rivoltata di mele e uva Ricetta Coniglio in salmì con patate Ricetta Spaghetti origano e capperi Ricetta Il pane ciabatta con il poolish
Pubblicità
Vuoi la tua pubblicità a pagamento su Mondo del Gusto?
Scopri come fare