Tiella di polpo

La tiella consiste in una pizza a doppio strato con un ripieno che può essere rappresentato da ingredienti sia di mare, come polpi, calamaretti, baccalà, alici o sarde, che di terra, come verdure varie, ortaggi, cipolle. La ricetta che segue è quella forse più famosa e diffusa e vede protagonisti i polpi e le olive di Gaeta.

Redazione Centrale
Tiella di polpo

Difficoltà:
bassa

Dosi:
6 persone

Costo indicativo:
medio

Preparazione:
120 min

Cottura:
40 min

Scegli tra:
carta dei vini

Scegli tra:
carta delle birre

Scegli tra:
carta oli ed aceti



» Ingredienti per: Tiella di polpo

Farina: 250 g di grano tenero + 250 g di grano duro,
Acqua: q.b.,
Polpo: 1,200 kg,
Aglio: 3 spicchi,
Vino bianco: 1/2 bicchiere,
Olive: a piacere,
Peperoncino: a piacere,

» Preparazione di: Tiella di polpo


Per la pasta: mischiare le farine, sciogliere nel centro il lievito con l’olio, un pizzico di sale e l’acqua tiepida che aggiungerete secondo esigenza impastando a mano fino ad avere un impasto morbido ed elastico.

Coprite con uno straccio e lasciate lievitare per circa un’ora fino quasi al doppio del volume iniziale. Stendetene poco più di metà in un disco di spessore non superiore ad un cm. e di diametro leggermente superiore alla teglia nella quale, cosparsa d’olio, l’adagerete coprendone il bordo.

Versate il ripieno abbondante e coprite con l’altra metà della pasta sigillandone il bordo con le dita in modo da dargli un aspetto ondulato, spennellate d’olio, punzecchiate con una forchetta ed infornate a 180- 200° per 30-40 minuti fino a che la superficie non sarà dorata.

Per il ripieno: andrebbe preparato il giorno precedente in modo da lasciarlo riposare ed insaporire. Versare i polpi in un tegame senz’acqua e senz’olio, lasciateli cuocere coperti per 30-40 minuti nella loro acqua. Lasciateli raffreddare sempre nella loro acqua, poi li scolate, li tagliate a pezzetti.

Nel frattempo mescolate i pomodorini tagliati con le olive, l’aglio, il prezzemolo, sale q.b. ed il mezzo bicchiere di vino. Dopo un’oretta mescolate tutto e scolate del liquido, versate nella teglia aggiungendovi olio e peperoncino, coprite con l’altra sfoglia e infornate. 


» I nostri consigli


La tiella va gustata tiepida o fredda con un buon bicchiere di vino, possibilmente in buona compagnia e davanti al panorama del Golfo. Ottima anche il giorno dopo, ma guai a riscaldarla! 


» Curiosità


E’ forse il piatto più famoso in Terra Gaetana ed il suo nome sembra prendere origine dal tegame tondo nel quale viene cotta, appunto “’a tiella”. 


» Condividi


Contatta l'autore

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta:
 
 

La sua richiesta è stata inviata correttamente!

Grazie!


Ricerca per autore

Ricette più cliccate

Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Frittata al forno Ricetta Filetti di gallinella al limone e prezzemolo Ricetta Torta morbidissima di pesche Ricetta Focaccia barese Ricetta Cosce di pollo arrosto senza grassi Ricetta Bagnet vert e bagnet russ Ricetta Zucchine in carpione
Ricette più commentate

Ricetta Gelato alla fragola senza panna Ricetta Ravioli di brasato ai funghi porcini e Castelmagno Ricetta Cappellacci di brasato con burro fuso e funghi del Ristorantino del Borgo Ricetta Ciambelle dolci di patate di Salvatore De Riso Ricetta Torta di mele Ricetta Torta fredda alla nutella Ricetta Torta di cioccolato senza farina e lievito Ricetta Fegatini alla veronese Ricetta Coppette di riso con gamberi, zucchine e pomodorini
La selezione di oggi

Ricetta Germogli autoprodotti Ricetta Spaghetti origano e capperi Ricetta Sfogliatine Ricetta Verdure in pastella Ricetta Pane alla salvia Ricetta Risotto primavera del Ristorantino del Borgo Ricetta Biscotto viennese Ricetta Tajarin della nonna di Alba Ricetta Crostata di grano saraceno
Le stagionali

Ricetta Focaccia Classica Ricetta Biscotti alla vaniglia Ricetta Torta Marmorizzata Ricetta Raviolini ai gamberetti su letto di spinaci - ricetta alla lampada Ricetta Torta del vasetto Ricetta Insalata di prosciutto cotto Ricetta Sformatini di carote Ricetta Sofficini con speck, gorgonzola e sedano Ricetta Il pane ciabatta con il poolish
Pubblicità
Vuoi la tua pubblicità a pagamento su Mondo del Gusto?
Scopri come fare